LEGA DEL CANE - SEZIONE DI CARBONIA

Cani da caccia: aspetto e caratteristiche

Le razze di cani da caccia, com’è noto, si distinguono dalle altre razze per quelle che sono le loro caratteristiche. Istintivi, acuti e attenti infatti questi cani sono addestrati per scovare delle “prede” e permettere al cacciatore di catturarle.
I loro sensi sono molto più sviluppati rispetto ad altri esemplari e le loro peculiarità davvero uniche. Vediamo insieme quali sono le razze migliori in questo senso e quali sono le loro caratteristiche specifiche.

Ratonero Bodeguero Andaluz

Iniziamo con una razza di cani da caccia non molto conosciuta ma che, almeno nel suo territorio d’origine (Spagna) è largamente utilizzata. In particolare si parla di un tipo di cane imparentato con il Fox Terrier in quanto ottenuto dall’incrocio tra quest’ultimo e razze autoctone della zona.
Nello specifico furono i commercianti di vino a dare vita a questa razza (incrociando appunto le due appena citate) per ottenere un cane che fosse in grado di dare la caccia a ratti e topi che infestavano le botti delle cantine andaluse.
Per quanto riguarda le caratteristiche parliamo di un tipo di cane di taglia medio/piccola caratterizzato da un corpo esile ed agile al tempo stesso.
Il muso è allungato e il pelo solitamente molto corto e denso caratterizzato da colori come il bianco, il marrone ed il nero.
Caratterialmente buono e affettuoso il Ratonero è un cane molto vivace e coraggioso impiegato spesso anche come cane da compagnia.

Bracco di Burgos

Ancora una volta è la Spagna a fornire uno tra i migliori cani da caccia. Il Bracco di Burgos definito anche Perdiguero de Burgos è un ottimo cane da caccia diffuso praticamente in tutta l’Europa già in epoca rinascimentale.
Parliamo di un cane di taglia media caratterizzato in particolare da una perfetta proporzionalità contornata da un apparato muscolo/scheletrico incredibilmente solido e compatto.
Solitamente è di color bianco con macchie alternate di color fegato disseminate su tutto il corpo.
Le caratteristiche che hanno reso questo cane un ottimo alleato nella caccia sono la sua incredibile resistenza su qualsiasi tipo di terreno e l’olfatto leggermente più sviluppato rispetto ad altri esemplari.
In più è molto intelligente e l’addestramento risulta molto semplice.

Levriero Polacco

Il Levriero Polacco è senza dubbio uno dei migliori cani da caccia attualmente impiegati. In particolare deriva naturalmente dalla Polonia ed è stato inserito dalla F.C.I. nel proprio Gruppo 10, quello dei Levrieri per l’appunto.
La razza ha origine nello specifico a partire dal XIII secolo incrociando cani locali e razze importate dalla Persia.
Parliamo di un cane di taglia grande che, per le sue caratteristiche, si distacca parecchio da altri levrieri in virtù della sua forza e del suo aspetto molto meno fine ed aggraziato. In compenso è dotato di una grandissima velocità e un’ottima resistenza.
Parliamo di un cane che in ambito familiare risulta molto dolce ed affettuoso mentre per quanto riguarda la caccia risulta un animale estremamente testardo e determinato.
Ottimo per quasi tutti i tipi di terreno.

Dunker

Definito anche Segugio Norvegese il Dunker è uno dei migliori cani da caccia proveniente naturalmente dalla Norvegia.
Il nome (Dunker) deriva da colui che per primo selezionò questa razza, Wilhelm Dunker, il quale agli inizi dell’Ottocento incrociò un maschio di sua proprietà con diverse femmine della regione in cui viveva.
Parliamo di un cane di media taglia con una muscolatura ed un aspetto nel complesso equilibrato in grado di sopportare anche temperature particolarmente basse e terreni difficili.
Caratterialmente risulta molto determinato ed intelligente caratteristiche che lo rendono ideale in attività come il riporto anche se in ambiente familiare risulta essere molto affettuoso.
Come razza è diffusa principalmente in Norvegia mentre è molto difficile trovarla fuori da questa Nazione.