lunedì, Febbraio 6LEGA DEL CANE - SEZIONE DI CARBONIA
Shadow

Quando e perché sterilizzare il cane o il gatto

Dona una condivisione

Se ne dicono e se ne sentono tante sullo sterilizzare o meno il proprio cane o gatto. C’è chi sostiene che è contro natura. Chi afferma che soffrono. Chi crede che debbano fare almeno una cucciolata. Tutto ciò non è vero. L’animale non soffre, semmai è il contrario. E non c’è nessuna valenza medica e veterinaria sulla credenza della prima cucciolata.

Sterilizzare il cane o il gatto è importante. Ecco perché e quando dovremmo farlo.

Perché sterilizzare il cane o il gatto

Innanzitutto diciamo che il termine sterilizzare si riferisce solamente alla pratica medica apportata sul cane (o gatto) femmina. Mentre per il maschio si utilizza il termine castrazione. Anche se nel gergo comune spesso si utilizza il termine sterilizzare per entrambi i sessi.

Sterilizzare
Sterilizzare il cane o il gatto

La sterilizzazione è un’operazione medica durante la quale il veterinario rimuove le ovaie dell’animale ed esso non sarà più in grado di riprodursi. Inoltre, la cagna o la gatta non andranno più in calore e cesseranno i comportamenti legati all’istinto riproduttivo.

Oltre al vantaggio di evitare gravidanze indesiderate, che spesso comportano l’abbandono della cucciolata o la sovrappopolazione delle colonie feline, e alla cessazione dei comportamenti istintivi dell’animale, ci sono anche altri vantaggi da considerare:

  • Cessazione del calore.
  • Prevenzione dei tumori uterini e della ghiandola mammaria.
  • Riduzione del randagismo.

Perché castrare il cane o il gatto

Nel caso dei cani o dei gatti maschi, invece, si ricorre alla castrazione. La castrazione è un’operazione medica con la quale si rimuovono i testicoli e le strutture associate. L’animale non sarà più in grado di riprodursi e cesseranno i comportamenti legati all’istinto riproduttivo.

Cane
Castrare il cane o il gatto

Anche in questo si ha un controllo sulla popolazione felina e si riduce il randagismo legato all’abbandono delle cucciolate. Ovviamente, se in casa abbiamo un maschio e una femmina, evitiamo anche gravidanze indesiderate.

Inoltre, i gatti maschi tendono ad allontanarsi per andare a cercare la femmina e potrebbero perdersi o finire sulla strada. Un altro comportamento che andiamo ad evitare con la castrazione è quello del gatto che marca il territorio.

Gli altri vantaggi della castrazione del cane o del gatto sono:

  • Eliminazione della possibilità di contrarre le malattie sessualmente trasmissibili.
  • Liti per le femmine (soprattutto nei gatti possono essere molto aggressive).
  • Prevenzione tumore ai testicoli.
  • Prevenzione FIV e FELV (gatti).
  • Prevenzione per le cisti prostatiche e per l’ipertrofia.

Quando sterilizzare il cane o il gatto

Detto ciò, quale è il momento migliore per sterilizzare la nostra gatta o la nostra cagna?

Per entrambi (cani e gatti) l’età consigliata è dopo i sei mesi e prima dei 10. Molti consigliano di attendere almeno il primo calore, ma non è realmente necessario.

Solitamente la gatta va in calore a sei mesi. In alcuni casi viene un po’ anticipata o posticipata la data, anche a seconda della stagione. Per i cani, invece, l’età può variare a seconda della razza e della stazza dell’animale.

L’animale si può sterilizzare anche più avanti nell’età, ma più cicli ha la cagna o la gatta e minori benefici in termini di prevenzione ci saranno.

Quando castrare il cane o il gatto

Per il cane o il gatto maschio valgono più o meno le stesse cose dette per le femmine. Anche in questo caso l’età consigliata è intorno ai sei mesi, a meno che non stiamo parlando di razze molto grandi di cane. In questo caso possiamo parlare anche di 10-12 mesi.

In ogni caso sarà sempre il veterinario a valutare ogni singolo caso e a decidere la soluzione migliore.


Dona una condivisione