giovedì, Dicembre 8LEGA DEL CANE - SEZIONE DI CARBONIA
Shadow

Obesità negli animali

Dona una condivisione

Proprio come noi umani anche i nostri amici animali hanno bisogno di stare a dieta. Dieta intesa come regime alimentare da seguire per non incorrere nell’obesità. Vediamo perché è importante prevenirla e come fare.

Obesità negli animali

La dieta, sana ed equilibrata, è una cosa importante per tutti noi. Anche per i nostri amici animali. Ne va della loro salute, infatti, come noi ci ammaliamo di ipertensione e/o di obesità, anche i nostri amici a 4 zampe (e non) potrebbero ammalarsi delle stesse patologie.

obesità negli animali il cane
Parliamo di obesità negli animali, in particolare in quelli che vivono con noi

L’importante è ricordarsi di mantenere un regime alimentare salutare, con un apporto calorico adeguato alla stazza dell’animale e alla tipologia di attività fisica che pratica.

Vero è che per natura – a differenza di noi umani – i nostri amici a 4 zampe sanno auto regolarsi. Però la convivenza con l’essere umano li ha impigriti, ma soprattutto li ha messi di fronte ad una dieta sregolata.

Aiutiamoli (e aiutiamo noi stessi) a mangiare bene e fare movimento per restare in forma e non ammalarsi di obesità.

Pesate i vostri animali

Come noi andiamo dal dietologo o semplicemente ci pesiamo di tanto in tanto per riscontrare che il nostro peso rientri nel nostro indice di massa corporea, anche i nostri animali vanno controllati e pesati.

Se vi rendete conto che il loro peso sta diventando un problema e che non riescono più a muoversi come dovrebbero o sono pigri, fateli controllare dal veterinario.

A volte non ci si accorge che sono ingrassati a causa della loro peluria. Accarezzandoli però potrete riscontrare se riuscite o meno a percepire le costole e/o la colonna vertebrale. Se lo strato di grasso supera il percentile non adatto alla corporatura dell’animale, allora non riuscirete a sentire al tatto le sue ossa, questo vuol dire che il nostro cucciolo soffre di obesità.

La sterilizzazione può essere un problema

Spesso i nostri animali sono sterilizzati per evitare che incorrano in rapporti non protetti con i loro simili. Questo intervento comporta un aumento ponderale e spesso una buona dose di depressione.

obesità nel cane sterilizzato
Spesso gli animali che vengono sterilizzato soffrono di obesità perché l’intervento porta un cambiamento nel metabolismo e un pò di depressione canina

Come noi umani quando il gatto o il cane sono depressi tendono a muoversi di meno e a mangiare di più per noia. Ecco che arriva l’obesità. Inoltre, la sterilizzazione comporta una vera e propria variazione metabolica, perciò spesso non dipende dal nostro amico Fido, ma dall’intervento in sé e per sé.

Cosa fare allora?

La chiave della guarigione all’obesità è sempre e comunque il movimento. Portateli fuori, lasciateli giocare all’aria aperta, liberi di correre, possibilmente insieme ad altri animali.

Non date loro cibi dalla vostra dispensa. Fateli seguire da un esperto e comprate loro il cibo che più si addice alla loro dieta, ma soprattutto fategli mangiare del cibo secco che aiuta le ossa e previene l’accumulo di grasso nei vasi sanguigni.

Quello dell’obesità non è solo un problema di estetica, ma un vero e proprio problema di salute che non va ma sottovalutato. Se il vostro cane si ammala di obesità perché già ha una patologia che state curando la dieta e il movimento saranno a maggior ragione la soluzione per dargli la possibilità di guarire.

Contro l’obesità praticate il dog agility

Contro l’obesità canina vi consigliamo il dog agility. Ci soffermiamo una volta di più sul nostro amico domestico tra i più cari insieme al gatto: il cane.

Praticare questo tipo di sport lo renderà attivo e felice. Infatti, si creerà un particolare rapporto con il padrone e scaccerà la noia che spesso affligge gli animali domestici.

Se cercate un’attività che possa essere salutare per il vostro Fido, ma anche per voi stessi, il dog agility è la soluzione per passare del tempo con il vostro cane e per fare sport all’aria aperta.


Dona una condivisione