lunedì, Agosto 10LEGA DEL CANE - SEZIONE DI CARBONIA
Shadow

Le gravidanze dei mammiferi

Non lamentiamoci per i nostri lunghi e sofferti nove mesi di gravidanza, ci sono mammiferi la cui gestazione ci fa venire il capogiro al solo pensiero. La classe animale dei mammiferi è così immensa, varia, diversificata per tipologia, grandezza, habitat naturali. I mammiferi nella loro magnificenza sono una classe dall’amore materno incondizionato. Sin dai primi istanti la mamma mammifero si prende instancabilmente cura del proprio cucciolo, giorno e notte, lo nutre, lo coccola, lo trasporta, lo protegge, fino a quando non arriverà il giorno di poterlo vedere negli occhi. Ma le gravidanze dei mammiferi sono così diverse tra loro, pensare che possono variare da pochi giorni a diversi anni!

Piccoli mammiferi gravidanze brevi, grandi mammiferi gravidanze lunghe

Non è poi così difficile intuire la durata delle diverse gravidanze dei mammiferi. Più piccolo è l’animale più corta sarà la sua gravidanza. Più grande è l’animale più lungo sarà il suo periodo gestazionale.

Gravidanze dei mammiferi
Gravidanze dei mammiferi

Noi esseri umani ci assestiamo nel mezzo, né troppo piccoli né troppo grandi, le nostre gravidanze durano nove mesi. Sembra un’eternità a molti, ma cosa dovrebbe dire, allora, mamma elefantessa che deve attendere quasi due anni. Il record va proprio a lei, con ben 22 mesi di gravidanza, è la gestazione più lunga tra tutti i mammiferi!

Tra le gestazioni più lunghe troviamo il capodoglio, il mammifero vivente più grande al mondo, con ben 535 giorni di gravidanza. Nemmeno il rinoceronte scherza, per lei la gravidanza può arrivare a durare ben 16 mesi.

C’è poi il tricheco, con 15 mesi di gravidanza. O la giraffa, anch’essa con una gestazione lunga 15 mesi. Il mammifero con lungo collo, però, deve affrontare, al termine di una lunga ed estenuante gestazione, anche un parto non indifferente. Il “piccolo”, infatti, alla nascita pesa circa 60 kg.

Gravidanze dei mammiferi
Il record va all’elefantessa, con 22 mesi di gravidanza!

Dall’altro capo del regno dei mammiferi ci sono quelli piccoli o piccolissimi. Alla topolina, per esempio, bastano appena 19 giorni per dare alla luce i propri cuccioli. Mentre una coniglia ci mette circa un mese.

Un paio di mesi ci mettono sia i cani che i gatti. I nostri più fidati amici domestici impiegano rispettivamente 61 giorni per una cagna e 64 per una gatta, per portare a termine la loro gravidanza.

Non conta solo la grandezza

Se è vero che la grandezza del mammifero gioca un ruolo fondamentale per la durata della propria gestazione, è anche vero che questo non è l’unico fattore da considerare.

Gravidanze dei mammiferi
La gravidanza del gatto dura 46 giorni

Ad esempio, il cammello impiega 14 mesi per portare a termine la propria gravidanza, ma, sebbene la grandezza anche in questo caso è notevole, il fattore determinante è un altro. Infatti, le particolari condizioni ambientali del suo habitat naturale fanno sì che mamma cammello necessiti di molto tempo per riuscire a trovare tutti i nutrienti che servono a lei ed al proprio piccolo.

Stesso discorso vale per il tricheco, che nei suoi 15 mesi di gravidanza deve riuscire ad ingrassare a sufficienza per proteggere sé stessa e il piccolo che porta in grembo dal gelo del luogo inospitale nel quale vive.

Le gravidanze dei marsupiali

Tutt’altro tipo di discorso è da intraprendere se vogliamo analizzare le gravidanze dei marsupiali, sottofamiglia dei mammiferi diffusa principalmente in Australia.

Le gestazioni dei marsupiali durano infatti solo pochi giorni, ma alla nascita l’embrione non è ancora completamente formato. Esso trascorrerà un lungo periodo nel marsupio della madre, dove terminerà lo sviluppo e sarà in grado di nutrirsi direttamente dal seno della mamma.

Gravidanze dei mammiferi
I canguri nascono dopo appena 42 giorni, ma il piccolo continua a svilupparsi nel marsupio della mamma

Il piccolo di canguro, ad esempio, nasce dopo appena 42 giorni, ma dovrà trascorrere ben altri otto mesi all’interno del marsupio, prima di poter essere in grado di staccarsi dalla madre. La gravidanza del koala, invece, dura appena 25 giorni, mentre il periodo all’interno del marsupio ben 6 mesi.

Altre curiosità

Una delle emozioni più grandi che una mamma possa provare è quando vede per la prima volta il proprio piccolo. Un abbozzo in bianco e nero quasi incomprensibile, quello dell’ecografia, ma è la cosa più bella del mondo. Certo lo sapete che quel piccolo feto al momento è quasi identico a quello di qualsiasi altro mammifero? Sì perché fino ad un certo stadio gli embrioni sono pressoché indistinguibili.

Per quanto riguarda i gemelli, invece, sappiamo che quelli monozigoti, ovvero i gemelli identici, sono davvero molto rari, in tutti i mammiferi. Ma fa eccezione l’armadillo. Quest’ultima, infatti, produce un solo uovo, ma da alla luce quattro piccoli, tutti identici geneticamente.

0 Condivisioni