LEGA DEL CANE - SEZIONE DI CARBONIA

L’animale domestico preferito per ogni parte del mondo

Diamo per scontato che gli animali domestici per eccellenza siano i cani e i gatti, e nella maggior parte dei casi è così, ma siamo sicuri  che sia davvero così per ogni parte del mondo?

Cani, gatti, uccelli, pesci e altri animali da compagnia

Nel 2016 il centro di ricerca GfK ha condotto uno studio sugli animali da compagnia di 22 diversi paesi nel mondo e il risultato è che non tutti nel mondo, fortunatamente, la pensano allo stesso modo.

Partiamo dall’unanimità. A livello globale è solamente il 57% della popolazione a  possedere un animale da compagnia. Tra questi il 33% possiede un cane, il 23% un gatto, il 12% un pesce o un acquario, il 6% un uccello e il 6% è suddiviso tra gli altri animali domestici. Ma gli stati, presi singolarmente hanno dato risultati diversi. Vediamone alcuni:

  • Corea del Sud e altri stati asiatici: è risultato che gli stati asiatici non siano dei grandissimi amanti degli animali. In Giappone solamente il 37% della popolazione possiede un animale domestico, a Hong Kong il 35%, mentre in Corea del Sud sono solo il 31% della popolazione. Di questi il 20% hanno scelto un cane, il 7% un pesce, il 6% un gatto, il 3% altri animali domestici e solamente l’1% possiede un uccello. In Cina il 25% della popolazione possiede un cane, il 10% un gatto e, sorprendentemente, il 17% un pesce;
  • Stati Uniti: negli Stati Uniti d’America è ben il 50% della popolazione che ha animali ad avere come migliore amico un cane. Il 39%, invece, possiede un gatto, l’11% un pesce e il 6% un uccello.
  • America del Sud: gli stati dell’America del Sud prediligono i cani. A possederne almeno uno sono il 66% degli Argentini, il 64% dei messicani e il 58% dei brasiliani. Sempre in Brasile, poi, troviamo un 28% che possiede un gatto e un 11% che possiede un uccello. Mentre in Argentina è il 32% della popolazione a possedere un gatto.
  • Europa e Russia: in Europa il gatto la fa da padrone. Tra i 22 stati al mondo esaminati c’è la Francia, la quale predilige, appunto, i gatti, con un bel 41%, seguiti dai cani, che però sono molto al di sotto, con appena il 29%. A livello globale, invece, i più grandi amatori di gatti sono i russi, con il 57%.

Differenze di genere

Lo stesso studio ha esaminato anche le preferenze non solo dal punto di vista geografico, ma anche da quello del genere. La maggior parte dei padroni di animali domestici sono donne. Il 34% delle donne possiede un cane, mentre il 25% un gatto. Per quanto riguarda gli uomini, invece, sono il 32% quelli che hanno un cane e il 22% quelli che hanno un gatto.

Gatti padroni d’Europa

Come detto i padroni d’Europa sono i gatti, a differenza dell’America del nord e del sud, dove i cani sono decisamente più popolari. Ma qualche percentuale non rende l’idea come i numeri veri e propri. In Europa si contano circa 200 milioni di animali domestici, suddivisi in 72 milioni di abitazioni. 66 milioni di essi sono gatti, 61 milioni cani, 40 milioni uccelli, 21 milioni piccoli mammiferi (conigli, furetti, criceti, ecc), 9 milioni di creature acquatiche e 7 milioni di rettili.

L’Italia è in assoluto uno degli stati con il più alto numero di animali domestici (55 ogni 100 abitanti), arrivando terza, dopo Belgio e Olanda. Ma l’amore per gli animali non si conta solamente dal numero degli animali domestici, ma i numeri che ci fanno davvero sperare sono altri: l’81,6% degli italiani si è dichiarato contrario alla vivisezione, il 74,3% alla caccia e ben l’85,5% alle pellicce! Sono sempre di più gli italiani che scelgono di amare gli animali.