LEGA DEL CANE - SEZIONE DI CARBONIA

In campeggio con il cane

Estate, tempo di vacanza, di mare o montagna, di sole e relax, con amici e famiglia e anche, ovviamente, con i propri animali domestici. Non dimentichiamoci del loro amore che ci ha accompagnato per tutto l’anno e non mettiamo la nostra vacanza davanti a loro. Possiamo facilmente e tranquillamente organizzare una vacanza pet-friendly. E quale vacanza è più pet-friendly di un campeggio?

A contatto con la natura, liberi e indipendenti, al fresco di una pineta o di una montagna o a ridosso del mare. Non faremo solo la felicità del nostro cane ma anche la nostra, perché per staccare davvero la spina e rigenerarci è in mezzo alla natura che dobbiamo andare.

Cosa fare prima di partire per il campeggio

Prima di partire per il campeggio dobbiamo avere l’accortezza di documentarci e prepararci bene. Prima di tutto scegliamo la giusta struttura, che sia il meglio sia per noi che per il nostro cane. Per essere certi di scegliere al meglio contattiamo il campeggio e verifichiamo in quali aree e zone della struttura sono ammessi. Possono dormire solo nelle tende con i padroni o anche nei bungalow? Sono ammessi in spiaggia o in piscina? Ci sono aree riservate a loro? Ecc.

Campeggio con il cane
Organizzare una vacanza a quattro zampe

Ci sono anche altri tipi di campeggi, meno attrezzati, che useremo, magari solo come punto d’appoggio per interessanti e divertenti escursioni in montagna. Quanto a contatto con la natura e quanti comfort avremo sarà, ovviamente, a nostra discrezione. Sempre ricordandoci che quella che stiamo organizzando è una vacanza a quattro zampe.

Dopodiché informiamo il veterinario del nostro viaggio, assicuriamoci di avere il microchip e facciamo attenzione che il cane non si allontani da solo. Non conosce il luogo in cui soggiorniamo e rischia di perdersi. Inoltre, non dimentichiamo di portare con noi il libretto sanitario e di documentarci su quale sia il veterinario più vicino per ogni evenienza. Un antiparassitario che comprende anche la protezione contro insetti, zanzare e pappataci è, inoltre, d’obbligo se stiamo andando in montagna o in campagna.

Preparare i bagagli

Se abbiamo optato per un campeggio con qualche comfort in più e scegliamo di dormire in bungalow, roulotte o camper non ci saranno grossi problemi. Ma se vogliamo sentire davvero fino in fondo il gusto del campeggio e dormiremo in tenda dobbiamo prendere qualche accorgimento in più.

Innanzitutto la tenda deve essere in grado di ospitare tutti. Una tenda a casetta, con una o più stanze e un ingresso chiuso, dove il cane potrà comodamente dormire, magari sul suo cucciotto, è l’ideale.

Campeggio con il cane
In tenda con il cane

Non dimentichiamoci tutto ciò che potrebbe servire al nostro amico peloso. Guinzaglio normale e luminoso per le passeggiate notturne. Museruola, che talvolta potrebbe essere obbligatoria in alcune aree comuni.  Ovviamente, essenziali sono le ciotole per l’acqua e il cibo e alcuni snack per integrare durante il giorno, il campeggio potrebbe essere molto stancante.

Non dimentichiamoci nemmeno i giochini preferiti del nostro cane, per intrattenerlo nei momenti di relax e per farlo sentire il più a suo agio possibile, in un posto a lui estraneo.

Indispensabile è anche, come dicevamo, una brandina o un cucciotto e, per ogni evenienza, un piccolo kit del pronto soccorso.

Durante il campeggio

Finalmente preparati e attrezzati arriviamo al campeggio e iniziamo la nostra tanto agognata vacanza. Se abbiamo dei vicini di piazzola stiamo attenti che il nostro cane non rechi loro disturbo. Ma stiamo molto attenti che lui non corra rischi. Esso, infatti, non conosce la zona e non è davvero il caso lasciarlo gironzolare da solo.

Campeggio con il cane
Campeggio con il cane

Evitiamo zone pericolose e scoscese e ricordiamoci sempre di trovare un riparo dal sole e dalle intemperie. Non dimentichiamoci di avere sempre una bella ciotola d’acqua fresca a portata di mano e godiamoci il nostro campeggio a quattro zampe.