domenica, Ottobre 2LEGA DEL CANE - SEZIONE DI CARBONIA
Shadow

Il sentiero dell’orso, un percorso educativo

Dona una condivisione

L’orso bruno marsicano è l’orso che vive e popola le zone montane italiane, in particolare dell’arco Appenninico. Una particolare e piacevole escursione che si può fare è quella de Il sentiero dell’orso, un percorso tematico dedicato proprio all’Orso Marsicano che si trova ai Campi di Giove, all’interno del Parco della Majella, in Abbruzzo.

L’Orso Marsicano

L’orso bruno marsicano è una sottospecie del normale orso bruno. Esso è originario dell’Italia centro meridionale, in particolare della zona della marsica (ovvero la zona corrispondente al parco nazionale d’Abbruzzo, Lazio e Molise).

Orso Bruno Marsicano
Orso Bruno Marsicano

L’Orso Bruno Marsicano è una sottospecie che conta ad oggi meno di 100 esemplari, tutti nell’area del Parco.

Questa specie è più piccola rispetto al cugino Bruno che vive sull’Arco Alpino, nella zona delle Alpi Orientali del Trentino. Anche il pelo è meno fitto e la pelle meno spessa. Ciò gli ha permesso di adattarsi perfettamente a una zona che d’estate è molto più calda, rispetto alle temperature che potremmo trovare sulle montagne del nord.

È il secondo carnivoro più grande d’Italia, dopo l’Orso Bruno delle Alpi, e il più grande del Centro Sud Italia.

Vive nelle aree boschive degli Appennini centrali e il suo comportamento è abbastanza schivo e solitario. Tuttavia, non sono mancati avvistamenti in aree abitate dall’uomo.

La maggior parte della popolazione popola gli Appennini di Lazio e Abbruzzo, sporadici avvisamenti sono stati registrati anche in Molise.

Il sentiero dell’Orso

Ed è proprio in Abbruzzo che si trova il percorso escursionistico dedicato all’Orso Bruno Marsicano: Il sentiero dell’orso.

Parco della Majella - Abbruzzo
Parco della Majella – Abbruzzo

Il sentiero si snoda attraverso alcune zone che fanno parte dell’habitat dell’animale. Si tratta di un percorso educativo perfetto per tutta la famiglia, facile e sicuro, lungo circa 3 chilometri e 800 metri, percorribili in meno di due ore, considerando anche le tappe.

Nel corso del sentiero sono previste sei tappe. Su ognuna di queste sei tappe è presente un totem parlante. Questi forniscono interessanti informazioni sull’orso, sulle sue abitudini alimentari, sulle abitudini che cambiano attraverso le stagioni, sulle sue caratteristiche biologiche, sull’ambiente naturale nel quale vive e sulle regole da seguire per una corretta convivenza con esso.

Inoltre, il sentiero dell’orso ci permette di godere del panorama mozzafiato del parco, con tanto di area picnic attrezzata con tavole e panche, proprio in una delle zone più panoramiche.

Come dicevamo si tratta di un percorso per tutta la famiglia. Per questo ci sono tante attività pensate per i più piccoli, come “la gara di corsa con l’orso”, “il gioco di tracce”, i vari quiz e il selfie con l’orso!

La convivenza con l’uomo è possibile

Negli ultimi anni molti avvistamenti dell’orso bruno marsicano sono stati registrati a ridosso dei centri abitati e, addirittura, lungo le vie e nei giardini delle abitazioni. L’habitat si sta ritirando e i cambiamenti climatici non giovano alle specie animali.

Orso Bruno Marsicano
Orso Bruno Marsicano

Tuttavia, questa convivenza che sembra assurdo è in realtà possibile. Il sentiero dell’orso è un percorso educativo che serve anche a questo: istruire l’uomo sulla convivenza con l’orso bruno marsicano, perché è possibile, ma tutti devono sapere quello che devono fare e come devono comportarsi.

Il sentiero dell’Orso… non solo marsicano

Sulle Alpi esistono altri sentieri dell’Orso, Bruno, ma non marsicano, in quanto il marsicano, come dicevamo è solo del Parco di Lazio Abbruzzo e Molise.

In Lombardia c’è Il sentiero dell’orso della Foresta Regionale della Val di Scalve, in provincia di Brescia. Anch’esso è un percorso eco-educativo, molto semplice e piacevole, adatto ai bambini e percorribile anche con i passeggini.

È un percorso ad anello percorribile in circa 3 ore, che parte dal Castello dell’Orsetto. Il punto di partenza è attrezzato anche come area picnic. Lungo il percorso diverse aree di sosta, con panchine, punti panoramici e cartelli informativi.


Dona una condivisione