sabato, Ottobre 24LEGA DEL CANE - SEZIONE DI CARBONIA
Shadow

I cani sono felici? Il mondo delle emozioni a 4 zampe

Forse qualcuno di voi se l’è chiesto: ma il mio cane (o il mio gatto) è felice? Una domanda che non è per niente sciocca, anzi si fonde con il concetto più filosofico di cos’è la felicità. Scopriamo quindi se e quando i cani sono felici, perché se la felicità è un sentimento perlopiù umano è anche vero che c’è qualcosa che accomuna noi e i nostri animali da compagnia.

Quando i cani sono felici

Prima di tutto dobbiamo partire dal presupposto che un cane o un gatto non affrontano l’esistenza secondo i nostri parametri. Ecco perché non possiamo dire, sopratutto per un animale come un gatto (o anche un uccellino, un pesce, una tartaruga…) che è felice.

I cani sono felici
Quando sono felici gli animali?

Per cui un cane non è felice se possiede tre vestitini, due cucce firmate e beve solo acqua in bottiglia. Ma se è vero che siamo diversi, è altrettanto vero che si assomigliamo, almeno arcaicamente abbiamo un passato molto più simile. Quindi per capire cosa può far star bene i nostri animali bisogna capire prima di tutto cos’è la felicità.

Cos’è la felicità

Infiliamo i panni dei filosofi e perscrutiamo questo campo che da millenni è causa di molti dubbi e contraddizioni. La felicità infatti non si è sempre guadagnata allo stesso modo, ma cambia in base alle epoche, alle culture e a ciò che conosciamo. Se di base ci verrebbe da pensare che a farci felici è l’acquisizione del benessere come il non doversi più preoccupare dei piccoli problemi, solitamente economici, e riuscire a soddisfare esigenze fondamentali senza troppi sacrifici.

In pratica però non è solo questo, si sa l’adagio “la ricchezza non fa la felicità” ce lo raccontano da quando siamo piccoli. Perché? Perché il denaro non è tutto. Bisogna provare ad andare un po’ oltre. Per esempio mettiamo il caso che siete nella vostra villa con un banchetto ricco delle cose che vi piacciono. Siete automaticamente felici?

Forse no, forse per essere felici bisogna anche stare con chi si apprezza e ci apprezza, ballando se si ha voglia di ballare, stando rilassati a chiacchierare o cantando. Insomma essere felici vuol dire fare quello che si vuole quando si vuole. Che è poi il concetto base del neonato: se ho fame mangio, se ho sonno dormo e quando ho bisogno di stare con qualcuno ci sono sempre mamma e papà a curarsi di me.

La felicità per gli animali

Quindi ora cerchiamo di applicare questi concetti agli animali. Proviamo con i cani: i cani sono felici quando possono mangiare a sazietà il giusto cibo, quando hanno un ambiente consono (quindi abbastanza spazio per muoversi, dove non faccia troppo caldo o troppo freddo), un posto sicuro dove dormire, riparato dalle intemperie.

I cani sono felici
L’avere delle relazioni è importante anche per gli animali

Ma per rendere un animale davvero felice deve poter interagire con qualcuno della sua specie o in caso di animali da compagnia, almeno con i suoi padroni. I cani poi sono felici se possono esplorare, passeggiare, cacciare, correre e saltare. Stesso discorso per i gatti, gli uccellini invece avrebbero bisogno di volare, i pesci di nuotare in uno spazio adeguato e così via, per ogni specie il bisogno cambia un po’.

Quindi i cani sono felici quando possono fare quello farebbero in natura, e così gli altri animali. Se adottate un animale che ama stare in branco non lasciatelo solo tutto il giorno chiuso in casa, se invece avete scelto un animale solitario è ingiusto farlo convivere con altri animali, magari senza neanche un posto dove stare “tranquillo”.

Certo gli animali da compagnia non potranno avere proprio la vita che avrebbero se fossero selvatici, ma se rispettiamo la loro indole saranno di certo animali felici.

24 Condivisioni