lunedì, Novembre 28LEGA DEL CANE - SEZIONE DI CARBONIA
Shadow

Gatti famosi (reali e non)

Dona una condivisione

Avete mai sentito dire “Dietro ad ogni grande uomo, si nasconde sempre una grande donna”? Beh, oggi vediamo invece che dietro ad alcuni grandi uomini si nascondevano i loro gatti famosi. Gatti reali (e non) che hanno fatto la storia per la loro presenza scenica.

Gatti famosi

Ci sono molti gatti famosi nella storia dell’uomo. Il ruolo di questo animale è per alcune culture centrale. Ne abbiamo parlato anche in un altro articolo in cui vi raccontavamo dei gatti d’Egitto.

Gatti VIP, gatti dei VIP, gatti che hanno un valore divinatorio, insomma, chi più ne ha più ne metta. In questo articolo vi raccontiamo 3 storie di alcuni dei mici più conosciuti. Siete pronti? Continuate a leggere.

I gatti famosi di Hemingway

Non sappiamo se lo sapevate, ma il noto scrittore Ernest Hemingway era un gattaro d’altri tempi. Per diverse ragioni, con il tempo, la sua casa di Key West venne letteralmente sommersa da felini amichevoli, che spesso sono stati anche fonte d’ispirazione per lo scrittore.

Questi gatti si dice fossero i discendenti del micio di Hemingway, il suo amico Palla di Neve. Palla di neve era un soffice gattone bianco che era stato regalato allo scrittore da una giovane donna dopo il suo rientro dalla guerra.

i gatti famosi di hemingway
Hemingway aveva circa un’ottantina di gatti, tutti nati (almeno così sembra) dal prodotto genetico del suo gatto bianco Palla di Neve

Palla di neve con il tempo, girovagando per il quartiere, si sarebbe riprodotto e i figlioletti avrebbero poi man mano preso casa nella dimora dello scrittore, che se li ritrovava anche sui libri e tra i libri.

La cosa strana, che li ha poi resi gatti famosi, è che tutta la combriccola (di più di 80 gatti) scomparve magicamente poco prima dell’arrivo dell’uragano Irma, che spazzò via la casa del noto romanziere.

Coincidenze? Forse, no. Ma i gatti di Hemingway non sono certi i più famosi di cui andiamo a parlarvi oggi.

Nicky: il primo gatto clone

Nicky è forse uno dei gatti famosi più conosciuti dell’ultimo secolo. Si tratta di un vero e proprio esperimento scientifico di genetica, pari a quello della pecora Dolly.

Nicky, è una gattina clonata, nata da un prodotto del DNA di un diciannovenne di nome Main Coon. L’esperimento venne svolto nel 2003.

gatti famosi nicky il clone
Nicky è il primo (e al momento unico) caso di gatto-clone riconosciuto al mondo

Praticamente il ragazzo, con la modica cifra di 50 dollari decise di farsi creare in laboratorio un clone che venisse riprodotto sotto forma di animale domestico da compagnia. Ovviamente il ragazzo non incontrò il favore degli animalisti dell’epoca e venne denunciato.

Con il tempo però la causa andò avanti e il giovane Coon vinse ottenendo per sè la piccola Nicky. Da allora, però, non si è mai più ripetuto un esperimento simile.

Gli Aristogatti

Non potevamo non annoverarli nella lista. Tra i gatti famosi, quelli non reali più conosciuti sono sicuramente loro: gli Aristogatti.

Stiamo parlando di un film del 1970 diretto dal regista Wolfgana Reitherman e prodotto dalla Walt Disney Productions. Un classico del cinema di animazione.

gatti famosi gli aristogatti
Gli Aristogatti è stato l’ultimo film di animazione il cui progetto venne firmato da Walt Disney

Racconta la storia di un gruppo di micetti sperduti con la loro mamma nei sobborghi di Parigi. Vengono salvati da un gatto di strada, Romeo, e ritrovano la loro casa e la loro padrona, denunciando il malvagio maggiordomo che li maltrattava e che li aveva rapiti per ottenere l’eredità della ricca padrona.

Il film fu un successo, soprattutto quando venne riproposto in tecnicolor negli anni ’90. La pellicola è anche nota per essere l’ultima approvata da Walt Disney in persona prima di lasciare il mondo dello spettacolo e la vita terrena. Non solo, fu anche il primo ad essere prodotto dopo la sua morte avvenuta nel 1966.


Dona una condivisione