mercoledì, Settembre 30LEGA DEL CANE - SEZIONE DI CARBONIA
Shadow

Cosa dobbiamo sapere sulla lettiera del gatto

Non dovresti avere grossi problemi a tenere un gatto dentro casa, soprattutto dal punto di vista dei bisogni. I gatti, infatti, sanno usare la lettiera istintivamente. Sin dalla più tenera età, tutto quello che dovrai fare è scegliere il posto più adeguato dove posizionare la lettiera e mostrarla al micio. Sin da subito esso inizierà a utilizzarla senza nessun problema.

Se, invece, stiamo adottando un gatto adulto, questo potrebbe essere stato abituato a espletare i suoi bisogni “in natura”. Per questa ragione potrebbe rifiutarsi di usare la lettiera e chiedere insistentemente di andare all’aperto. Se non possiamo lasciare che il nuovo arrivato faccia avanti e indietro dobbiamo solo tenere duro e avere un po’ di pazienza, prima poi si arrenderà e userà la sabbietta.

La lettiera del gatto
I gatti sanno usare la lettiera sin da cuccioli

Infine, se notiamo che il nostro gatto non va nella sabbietta la ragione non è mai perché dobbiamo educarlo a farlo. Come abbiamo detto è una cosa istintiva quella di utilizzare la lettiera nel caso dei gatti domestici. Se non la usa la motivazione potrebbe essere che sta facendo dei dispetti, è arrabbiato con noi per qualche ragione e ce lo sta facendo capire in tutti i modi. Se, invece, i dispetti non c’entrano nulla allora c’è qualcosa che non va.

Iniziamo a usare la lettiera

Se è la prima volta che nella nostra casa entra un micio e con esso una lettiera ci sono alcune cose che dovremmo sapere. Innanzitutto scegliamo accuratamente il luogo dove posizionarla, il quale deve essere di facile accesso per il gatto e non troppo vicino alla zona pappa. Ovviamente, tra l’altro, essa non deve dar fastidio nemmeno agli esseri umani che convivono nella casa. Perciò meglio evitare cucine e saloni. La soluzione migliore è optare per il bagno o una zona neutra di passaggio.

Lettiera del gatto
Esistono moltissimi tipi diversi di lettiere

Scegliamo anche la lettiera più adatta. In commercio ce ne sono tantissime e di vari tipi, ma come capire quale fa al caso nostro? Optiamo per una lettiera grande. Quelle piccole vanno bene per i cuccioli, ma ben presto cresceranno e non riusciranno più a utilizzarla comodamente.

Ci sono anche moltissime lettiere chiuse, che sono utilissime per gli spazi piccoli, giacché trattengono meglio gli odori. Alcuni gatti, però, potrebbero non gradirle troppo. Infine, dobbiamo mettere la sabbia. Anche in questo caso in commercio ce ne sono di tutti i tipi. Senza dubbio faremo diverse prove prima di trovare quella che preferiamo.

Infine, non resta che prendere il gatto e metterlo sulla sabbia. Una sola volta sarà sufficiente affinché esso impari che quello è il luogo dei bisogni.

Se il gatto non usa la sabbietta

Come dicevamo se il nostro gatto non usa la lettiera allora c’è qualcosa che non va, dobbiamo scoprire cosa. Potrebbe essere che la sabbietta è sporca e va cambiata. I gatti, infatti, sono soliti scavare e ricoprire i propri bisogni, cosa che diventa impossibile con una lettiera sporca.

Lettiera
Perché il gatto non usa la lettiera?

Se abbiamo più di un gatto potrebbe essere che qualcuno non ami condividere la propria toilette con nessun’altro e allora scelga di non usarla per niente.

Un’altra motivazione è la collocazione della lettiera. Se l’abbiamo spostata di recente il nostro gatto potrebbe rifiutarsi di utilizzarla. I nostri piccoli amici felini sono un’animale decisamente abitudinario.

Inoltre, per un gatto maschio non castrato è un comportamento comune urinare in giro, per marcare il territorio. Non espleterà altri bisogni fuori dalla lettiera, anzi è anche probabile che la utilizzi per grandi quantità di urine. Quelle che, invece, spargerà in giro sono solo piccoli spruzzi di feromoni. In questo caso è il caso di pensare alla castrazione, anche per evitare ulteriori problemi che potrebbero insorgere, anche di salute.

Infine, il mancato utilizzo della lettiera potrebbe essere collegato a qualche problema di salute. Alcuni disturbi dolorosi nel momento dei bisogni, come un malfunzionamento ai reni o un’infiammazione renale, portano il gatto ad associare al dolore proprio la lettiera, non capendo cosa gli stia succedendo.

 

6 Condivisioni