lunedì, Agosto 10LEGA DEL CANE - SEZIONE DI CARBONIA
Shadow

Come accarezzare cani e gatti

I gatti odiano i grattini sulla pancia, ma i cani li adorano. Sotto le orecchie, sotto il mento, sulla schiena. Riempiamo i nostri amici a quattro zampe di coccole, abbracci e carezze, ma lo facciamo nel modo giusto? Sebbene poi ogni animale abbia i propri gusti personali in fatto di coccole e grattini, ci sono alcune linee guida comuni che ci possono indicare come e dove accarezzare cani e gatti, affinché le coccole siano di tutt’altro livello.

Le coccole per il cane

Se tiri la coda al cane ti da pane e salame”. La coda non si tocca, ce lo insegnano sin da bambini. Ma alla fine ogni padrone impara da solo, con un po’ d’esperienza dove e come accarezzare il proprio fedele amico. Gli studi ci dicono, che proprio come per gli esseri umani, le carezze sono un toccasana per il cane, rilassano, alleviano lo stress, tranquillizzano e rassicurano.

Come accarezzare un cane
Come accarezzare un cane

Le coccole e le carezze possono variare molto di razza a razza, ma anche da un esemplare all’altro. Solamente il padrone, che conosce bene il cane, può sapere cosa gli piace o cosa no. Ma, detto ciò, esistono comunque alcune regole generali che possiamo seguire e magari provarle con il nostro amico a quattro zampe, per un momento di relax.

Come e dove accarezzare il cane

Andiamo ad esaminare ogni parte del corpo del cane, tenendo presente che le reazioni variano molto soprattutto se quello che stiamo andando ad accarezzare è il nostro cane oppure no.

  • La testa: tocchiamo e accarezziamo la testa solamente se il cane in questione è il nostro e il livello di fiducia è molto alto. Non proviamo mai ad accarezzare la testa di un cane estraneo. Il gesto, che ad occhi umani può sembrare una coccola, è visto dai cani come un modo per esprimere la nostra autorevolezza.
  • Gola e petto: i cani adorano i grattini sulla gola, che possono proseguire fin sul petto. Una coccola sicuramente ben accetta dalla maggior parte degli esemplari.
  • Sulla pancia: premettiamo che, quando un cane si gira sulla schiena, lasciando la pancia all’aria, sta mostrando piena fiducia nella persona che ha di fronte. I grattini sulla pancia sono una vera goduria per i nostri amici a quattro zampe.
    Come accarezzare un cane
    Si ai grattini sulla pancia
  • Zampe, schiena e fianchi: non sono zone particolarmente sensibili. Sebbene è uso comune accarezzare il cane lungo tutta la schiena questa non è una zona particolarmente sensibile. È comunque un gesto d’affetto. Zampe e fianchi sono anch’essi poco sensibili e non sempre i cani apprezzano essere toccati lì.
  • Coda: per finire la coda è una zona off limits. È estremamente sensibile, ma non per questo le carezze in questa zona sono apprezzate, tutt’altro.

Come e dove accarezzare un gatto

Il gatto è un po’ più diffidente del cane, perciò dovremo fare molta attenzione a dove e come accarezzarlo e, soprattutto, dovremo essere sicuri di avere la sua piena fiducia.

Solitamente dietro le orecchie, sotto al mento e in fondo alla schiena sono le zone preferite per essere accarezzato. Mentre la pancia è off limits. Ma sarà, in realtà, il gatto stesso ad indicarci quali sono i suoi punti preferiti, portandoci la mano nel punto giusto, a suon di fusa e rotolamenti.

Come accarezzare un gatto
Come accarezzare un gatto

Il dorso incurvato e la coda dritta sono segnali di apprezzamento, perciò continuate pure con i grattini.

Un punto davvero particolare per i gatti è la pancia. Solitamente non è una zona dove amano essere grattati. Talvolta, però, possono dare l’impressione di offrirvela di loro spontanea volontà, sdraiandosi sulla pancia. Attenzione: è solamente una trappola ingenuo umano!

Ecco gli artigli di tutte e quattro le zampe affondare sulla mano del malcapitato che, ingenuamente, pensava che l’astuto micio stesse in realtà mostrando la sua fiducia.

Attenzione con le coccole amici umani, cani e gatti sono molto diversi tra loro, così come i loro gusti in fatto di carezze.

42 Condivisioni