sabato, Ottobre 24LEGA DEL CANE - SEZIONE DI CARBONIA
Shadow

Colpo di calore nel cane, come evitarlo

Il colpo di calore è un problema molto frequente soprattutto in estate. Capita spesso infatti che il nostro amico Fido ci accompagni in vacanza, ma bisogna tenere a mente le sue esigenze. Che in alcuni casi sono molto diverse dalle nostre.

Il cane, infatti, quando è esposto a fonti di calore molto intense non può sudare come facciamo noi umani. L’equivalente più prossimo della sudorazione umana è rappresentato dall’ansimare. I sali in eccesso vengono rilasciati dalla lingua del cane, che quindi respirerà molto di più a bocca aperta.

Ma non pensiamo che la soluzione al colpo di calore sia quella di tosare il nostro amico Fido! Come scopriremo, il pelo svolge un’importante funzione termoregolatrice. Insomma, è molto diverso dai capelli umani… e, tagliandolo, potremmo peggiorare le cose per i nostri quattrozampe.

Colpo di calore, quali sono i sintomi?

Vediamo innanzitutto quali sono i sintomi del colpo di calore nel cane. E’ importantissimo capire i segnali di disagio che il cane ci manda, per poter intervenire. Purtroppo, nel caso del colpo di calore ha ragione chi afferma che il tempo è prezioso.

Infatti se il cane entra in coma ci saranno pochissime possibilità di poterlo salvare. Ma quali sono i campanelli d’allarme a cui prestare attenzione?

La respirazione del cane
Controlliamo sempre la respirazione e la temperatura del corpo del cane, ma anche il suo comportamento.

In primo luogo assicuriamoci che la respirazione del nostro quattrozampe sia regolare e non troppo accelerata. In estate è difficile prestare attenzione a questo sintomo, soprattutto se fa molto caldo e il cane sta facendo movimento. Quindi cerchiamo anche di toccare molto Fido per capire se la sua temperatura corporea è nella norma; in caso di colpo di calore, questa sarà infatti molto più alta.

Il cane inoltre potrebbe camminare barcollando e avere i movimenti molto scoordinati e difficoltosi. Prestiamo attenzione anche a sintomi come vomito e arrossamento delle mucose, soprattutto il naso, gli occhi e la bocca.

Se notiamo questi sintomi dobbiamo provvedere subito ad abbassare la temperatura corporea di Fido. Che, in caso contrario, potrebbe entrare in coma e rischiare perfino la vita.

Come abbassare la temperatura di Fido

Cosa fare se il nostro cane ha contratto un colpo di calore? Come abbiamo visto la prima operazione fondamentale è quella di abbassare la temperatura corporea dell’animale. Successivamente dovremo portare Fido dal veterinario, per accertare le sue effettive condizioni di salute.

Per prima cosa è fondamentale togliere il cane dall’area soleggiata, portandolo all’ombra. Se vediamo che Fido ha difficoltà a camminare, sosteniamolo e aiutiamo con delicatezza i suoi movimenti.

Abbassare la temperatura del cane contro il colpo di calore
Il colpo di calore si può sconfiggere; facciamo bere il nostro cane e raffreddiamogli il pelo e il muso.

E’ importantissimo anche agevolare la respirazione del cane che ha preso un colpo di calore. Se per esempio ci siamo accorti che il cane è in difficoltà dopo essere rimasto in auto, o comunque in un posto chiuso, portiamolo immediatamente all’esterno e usiamo un ventaglio per aiutarlo a respirare.

Quindi occupiamoci di bagnare con acqua fredda il corpo del nostro amico, per abbassare la temperatura. Prestiamo particolare attenzione alla testa, alle zampe e alla gola. Se il cane è di taglia piccola e abbiamo a disposizione un catino o una tinozza, immergiamolo con molta delicatezza sostenendolo e lasciamo scorrere l’acqua sul mantello.

Non appena il cane si sarà un po’ ripreso attrezziamoci per portarlo subito dal veterinario, che eseguirà gli esami del caso e ci dirà che terapia somministrargli.

Colpo di calore, prevenire è meglio che curare

Un colpo di calore è sicuramente un evento traumatico e stressante per il cane. Quindi sarebbe sempre preferibile evitare di esporre il nostro quattrozampe a situazioni di pericolo. Come vedremo, non è difficile; basta seguire poche semplici regole per affrontare il caldo estivo insieme a Fido.

In primo luogo, non lasciamo il cane in auto per lungo tempo, soprattutto se la vettura non dispone di aria condizionata. Anche in questo caso però il riverbero del sole sui finestrini potrebbe essere pericoloso per Fido. Se dobbiamo proprio lasciarlo in macchina, assicuriamoci di parcheggiare preferibilmente all’ombra o, meglio ancora, al chiuso.

Nei periodi più caldi evitiamo di sottoporre Fido a lunghe passeggiate. Oltre al colpo di calore, infatti, il cane può riportare lesioni ai polpastrelli se l’asfalto è particolarmente caldo. Meglio attendere l’imbrunire, quando la piacevole frescura renderà più divertente l’esercizio fisico per noi e per il nostro amico a quattrozampe.

Il colpo di calore nel cane, come evitarlo
Bastano pochi accorgimenti per evitare il colpo di calore nel cane

Inoltre se dobbiamo necessariamente trascorrere lungo tempo all’aperto, non esponiamo Fido costantemente al sole. Troviamo aree ombreggiate dove il cane possa “tirare il fiato” quando la temperatura è troppo alta. E ricordiamoci sempre di portare con noi la sua scodella e una bottiglietta d’acqua. In questo modo, Fido potrà dissetarsi senza andare incontro al pericolo della disidratazione.

Infine, un errore che molti commettono in buona fede è quello di tosare il cane per non fargli patire il caldo. Questa pratica è estremamente pericolosa perché il pelo protegge la pelle del cane dai raggi solari. In mancanza di pelo, il nostro amico potrebbe riportare scottature e perfino ustioni particolarmente dolorose!

 

1 Condivisioni