LEGA DEL CANE - SEZIONE DI CARBONIA

Veterinaria

Problemi di salute a seconda della razza

Problemi di salute a seconda della razza

Veterinaria
Il pastore tedesco è destinato ad avere problemi alle anche delle zampe posteriori; i cani con il muso schiacciato soffrono di problemi respiratori, ecc. Sono molte le cose, vere o meno, che si sentono dire a proposito di determinate razze di cani, ma quali sono vere? I cani sono una delle specie animali più diversificate, con moltissimi razze e sottorazze. Eppure proprio per questa selezione alcune caratteristiche che possono portare a determinate malattie si accentuano in una razza piuttosto che in un'altra. Ci sono diversi problemi di salute riconducibili alla razza da tenere sotto controllo nel corso della vita del nostro amico a quattro zampe. Nonostante queste possono non verificarsi mai (si spera) ecco alcuni dei problemi di salute a secondo della razza. Displasia dell’anca – Pasto
Calcoli nel gatto: sintomi e cure

Calcoli nel gatto: sintomi e cure

Veterinaria
I gatti sono soggetti ai calcoli esattamente come l’uomo, il cane e gli altri animali. A differenza dei cani, che solitamente soffrono di calcoli renali o delle alte vie urinarie, il gatto è più soggetto alla formazione dei calcoli nelle basse vie urinarie, vescica ed uretra. Sintomi dei calcoli Solitamente sono più soggetti a sviluppare i calcoli i gatti maschi, sterilizzati, di razza pura e di un’età che varia tra i 4 ed i 7 anni. Questo non esclude che anche le femmine possano contrarli, anche se più raramente, od i gatti più giovani o più anziani, non sterilizzati e non di razza. Come per l’uomo una scorretta alimentazione o l’ingerimento di acqua non potabile possono portare a lungo andare alla formazione di questa patologia. I piccoli sassolini che danno vita alla cosiddetta renell
Verità e falsi miti sulla sterilizzazione

Verità e falsi miti sulla sterilizzazione

Veterinaria
Quando si parla di sterilizzare un cane o un gatto, maschio o femmina che sia, ci si ritrova davanti ad un mare di falsi miti e luoghi comuni. “Sterilizzare un’animale è contro natura”, “Gli togli il divertimento”. In realtà cani e gatti non soffrono affatto dopo la sterilizzazione, anzi semmai è prima che soffrono. Prima di tutto se vogliamo proprio seguire la natura bisognerebbe lasciarli liberi di accoppiarsi ad ogni calore, cosa che diventerebbe insostenibile per noi. Inoltre l’accoppiamento e tutta la fase del calore non è affatto un divertimento per i nostri animali domestici. Sono in realtà gli ormoni impazziti e l’istinto che li spingono ad accoppiarsi, soffrendo per tutta la durata del calore, durante il quale oltre al caos interiore, si rischiano anche azzuffate con altri potenzi
Come soccorrere un animale investito

Come soccorrere un animale investito

Veterinaria
Soccorrere un animale investito è un’operazione che rispetto a quello che si potrebbe pensare può risultare molto pericolosa se non si sa in che modo agire. Molto spesso infatti le persone sottovalutano questo tipo di situazioni le quali, soprattutto se si parla di animali selvatici, potrebbero rivelarsi rischiose. Esordiamo col dire che investire un animale e andare via senza prestargli soccorso oltre che un atto di poca umanità e sensibilità può risultare anche un atto molto costoso. Sono previste infatti delle sanzioni salate e addirittura in alcuni casi delle pene per chi commette questo tipo di reato. In ogni caso vediamo come fare per portare a termine questo tipo di soccorso. Domestico o selvatico Prima di ogni cosa quando si parla di soccorrere un animale investito bisogna fa
Microchip per cani: tutto ciò che c’è da sapere

Microchip per cani: tutto ciò che c’è da sapere

Veterinaria
La legge sancisce l’obbligo per tutti i cani di essere dotati del microchip: si tratta pertanto di un dovere non soggetto alla volontà del singolo padrone. Senza il microchip, infatti, non è permessa né la vendita né la cessione gratuita sotto forma di regalo di un amico a quattro zampe. Il mancato rispetto dell’obbligo di utilizzo del microchip canino rende il soggetto proprietario dell’animale passibile di ammenda pari a un valore anche superiore ai 250 €. Il microchip è uno strumento attraverso il quale è possibile identificare un cane utilizzando un apposito strumento normalmente in dotazione a veterinari, alle Asl, ai vigili urbani e agli operatori dei canili. Dal 1° gennaio 2005 il microchip è diventato l’unico sistema identificativo a livello nazionale, mentre i tatuagg
Tutela degli Animali – Veterinari non più sanzionabili

Tutela degli Animali – Veterinari non più sanzionabili

Veterinaria
La Corte costituzionale cancella “il tribunale d’appello”. Rosati: benessere animale fuori dalla Costituzione? Lega Nazionale per la Difesa del Cane apprende la decisione della Corte Costituzionale di cancellare dall’ordinamento il Cceps, ovvero, la Commissione centrale delle professioni sanitarie, vero e proprio organo giurisdizionale di secondo grado cui si appellavano medici e medici veterinari per ricorrere contro provvedimenti ad esempio di sospensione dalla professione. Senza Cceps, nessun ricorso, provvedimenti quindi congelati. L’effetto è che chi ha fatto ricorso, secondo la legge, può così continuare a esercitare in attesa della pronuncia della Cceps, che ora non c’è neanche più. La sentenza della Consulta, motivata da ragioni fondate di conflitto d’interesse tra control
Una dentista per cani e gatti, a Milano la “dental vet” di Fido e Micio

Una dentista per cani e gatti, a Milano la “dental vet” di Fido e Micio

Veterinaria
È bene spazzolare una volta al giorno i denti del proprio animale. Ecco i consigli della specialista, che ha anche curato il "sorriso" di un leone Milano, 26 luglio 2016 - Anche Fido e Micio, a Milano, possono avere bisogno del proprio dentista di fiducia. Perché placca, tartaro e carie sono in agguato anche per i nostri animali domestici. Nel capoluogo lombardo c’è una “dental vet’’, la dottoressa Margherita Gracis, medico veterinario specialista in Odontoiatria, patologia orale e chirurgia orale veterinaria. Perché ha scelto questa specializzazione? "Mi sono appassionata all’odontostomatologia grazie a prof illuminati. È una professione molto manuale e pratica, mi affascina". Cosa fa in più di un veterinario tradizionale? "Come in tutte le discipline, lo specialista ha uno sguardo più
Il colpo di calore: cosa fare e come proteggere i nostri cani

Il colpo di calore: cosa fare e come proteggere i nostri cani

Veterinaria
Le razze più a rischio sono quelle brachicefale, a causa della loro conformazione fisica che ne rende difficoltosa la respirazione, ma anche i cuccioli, i cani anziani, quelli sovrappeso e quelli che soffrono di malattie respiratorie o croniche Con l’arrivo dell’estate è scontato pensare alle vacanze, ma se mare e montagna aspettano i più fortunati di noi, caldo e afa interessano tutti: persone e animali. Per quanto la temperatura atmosferica costituisca un fattore molto importante, ad arrecare i danni maggiori è quella percepita che dipende principalmente dall’umidità. Ad esempio, con una temperatura esterna di 30°C e un tasso di umidità del 70%, la temperatura percepita dal cane sarà di 40°C! I cani non possiedono ghiandole sudoripare su tutto il corpo - come gli esseri umani - ma solo
Semplici regole per assicurare il benessere dei nostri animali anche con le alte temperature

Semplici regole per assicurare il benessere dei nostri animali anche con le alte temperature

Veterinaria
L’estate è alle porte e da sempre è sinonimo di vacanze e divertimento. Che andiate al mare, in montagna o restiate in città, ecco i consigli di Lega Nazionale per la Difesa del Cane affinché i mesi caldi siano spensierati e piacevoli anche per i nostro compagni di vita a quattro zampe. 1 – Mai lasciare un animale da solo in auto: la temperatura all’interno dell’abitacolo può raggiungere in pochi minuti livelli letali, anche con il finestrino aperto. Persino una vettura parcheggiata all’ombra può diventare una trappola mortale nelle giornate particolarmente calde. 2 – Se vedete un animale rinchiuso in un’auto verificate le sue condizioni generali. Se notate i sintomi di un colpo di calore è importante intervenire rapidamente per evitare la morte dell’animale: contattate le forze dell
Come aiutare un cane avvelenato: nozioni di primo soccorso

Come aiutare un cane avvelenato: nozioni di primo soccorso

Veterinaria
Se il vostro cane è stato avvelenato potete aiutarlo a superare la crisi con qualche consiglio di primo soccorso e, soprattutto, i nervi saldi Purtroppo ormai ogni giorno si leggono sui giornali storie di cani morti per avvelenamento. Le cause sono molteplici, perché a volte non è solo la cattiveria umana a causare il decesso degli amati 4 zampe. Infatti, gli animali, potrebbero rimanere intossicati anche da qualcosa ingerito casualmente in strada o al parco. Motivo per cui bisogna sempre tenere gli occhi aperti e insegnare al proprio cucciolone a non mangiare la prima cosa che gli capita da terra, ma anche imparare alcune regole di primo soccorso che potrebbero fare la differenza. Per prima cosa, però, è bene distinguere tra le diverse sostanze. Va detto subito che i veleni più comuni u