venerdì, Giugno 18LEGA DEL CANE - SEZIONE DI CARBONIA
Shadow

Cani in montagna: regole utili

Dona una condivisione
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
    1
    Share

In montagna d’estate non c’è niente di più bello che fare alcune escursioni con il proprio cane. Tra vallate e boschi, senza il vincolo del guinzaglio, portare il cane in montagna è possibile, l’importante è avere con sé l’attrezzatura adeguata e prepararsi a qualsiasi evenienza.

Il cane in montagna è impegnativo?

Se siete amanti della montagna e avete un cane state sicuramente pensando a dove poter portare il vostro amico a quattro zampe quest’estate.

Bisogna però tenere presente che la montagna con il cane è impegnativa. Sia per i lunghi percorsi, sia per i tratti scoscesi o irti; non tutti i cani possono affrontarla con facilità.

Prima di portare il cane in montagna, quindi, è sempre meglio predisporre tutti gli accorgimenti per evitare di costringerlo a stress e fatiche eccessivi.

Il controllo prima di partire

Innanzitutto è fondamentale che il cane sia in buone condizioni di salute, soprattutto dal punto di vista cardiocircolatorio. 

Prima di portare il cane in montagna programmate una visita di controllo presso il veterinario di fiducia. Vi rassicurerà sull’impegno fisico che l’animale può sostenere e il tipo di itinerario da scegliere, in base alla difficoltà indicata.

Durante la visita di controllo, il veterinario effettuerà anche le profilassi e le vaccinazioni specifiche a seconda della meta prescelta. Principalmente si tratterà di antiparassitari per pulci, zanzare, flebotomi e zecche.

Il mal di montagna

Come le persone, anche il cane può soffrire di “mal di montagna”. Si tratta di uno sbalzo repentino di dislivello in quota, soprattutto se si utilizza un impianto di risalita. Può causare vomito, nausea e fastidi vari.

cane in montagna malori
Il cane in montagna può soffrire l’altitudine esattamente come l’uomo.

Durante un’escursione, ad esempio, mentre si sale in “altezza”, il cane potrebbe manifestare affaticamento, respiro affannoso anche a riposo, tosse frequente. Abituatelo a lunghe passeggiate con dislivello sempre maggiore prima di partire.

L’alimentazione del cane in montagna

Esattamente come per gli escursionisti umani, anche il cane in montagna ha bisogno di mangiare in modo da avere un adeguato apporto energetico.

Sarà il veterinario stesso a consigliarvi cosa dare al vostro amico a quattro zampe per prepararsi ad un viaggio in alta quota o ad un escursione.

Ricordate inoltre che i cani hanno una digestione più lenta della nostra, quindi dovrete somministrargli il cibo almeno 3 ore prima di partire.

Lo zaino del cane in montagna

Anzitutto, portate sempre con voi il certificato di iscrizione all’anagrafe canina e il suo libretto sanitario in cui sono riportate le vaccinazioni effettuate.

Ricordate poi che anche il vostro pet ha bisogno di bere durante le vostre passeggiate, perciò pensate a portare dell’acqua che sia solo per lui. Esistono delle borracce specifiche per cani, ma andrà benissimo una bottiglietta in più con su scritto il suo nome.

Non sempre s’incontrano fonti per abbeverarsi in montagna, perciò è sempre bene pensare all’idratazione propria e del nostro fido, soprattutto in estate.

Nello zaino non dovranno poi mancare un telo o un asciugamano, nel caso in cui il cane voglia rinfrescarsi in un torrente, e una corda e qualche moschettone. Questi ultimi sono utili in caso di pericolo, se ad esempio il cane si dovesse avventurare in qualche scarpata e non riuscisse a risalire.

Non scordate il collare

Importantissimo elemento di riconoscimento è il collare che non dovrà mai mancare al vostro cane in montagna.

Deve essere della grandezza giusta per permettergli di respirare bene. Non solo, dovrà essere adatto al recupero del cane al guinzaglio nelle zone in cui non è consentito lasciarlo libero. Un esempio adatto alla montagna sono le pettorine robuste, su cui poter anche apporre qualche segno distintivo o una torcia.

cane in montagna collare e guinzaglio
Non scordare di portare il collare e il guinzaglio giusti per il tuo cane in montagna.

Insieme al collare, va da sè che dovrete appunto portare un guinzaglio adatto. Resistente ed estensibile, per lasciare maggiore libertà di movimento a fido dentro i boschi.

Il kit di pronto soccorso

Tra le ultime cose da mettere nella valigia del cane in montagna ci sono dei sacchetti di plastica e una paletta per raccogliere i suoi bisogni, una ciotola pieghevole per farlo bere e mangiare sui sentieri senza lasciare tracce e sporco, e un kit di pronto soccorso canino.

In montagna con il cane possono esserci pericoli anche per lui. Potrebbe ferirsi, tagliarsi, essere punto da un insetto o trovarsi in una qualsiasi condizione di difficoltà.

Il kit dovrà, quindi, comprendere acqua ossigenata per disinfettare eventuali tagli, fiale di cortisone, salviette umidificate, forbici con punte arrotondate per tagliare i peli intorno alle ferite, bende, garze, pinzette per rimuovere corpi estranei o zecche e un piccolo calzino per proteggere le zampe eventualmente ferite.


Dona una condivisione
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
    1
    Share