mercoledì, Luglio 28LEGA DEL CANE - SEZIONE DI CARBONIA
Shadow

Cani e bambini, l’inizio della convivenza

Dona una condivisione
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
    1
    Share

Quando in casa arriva un nuovo cucciolo, che sia esso di cane o di essere umano, i dubbi e le preoccupazioni sono sempre tantissime. Se stiamo attendendo la cicogna ma in casa c’è già un figlio peloso scodinzolante, o se, al contrario, abbiamo i bambini piccoli e vogliamo introdurre un nuovo amico a quattro zampe, dobbiamo sapere che la convivenza è più che possibile. Per affrontare l’inizio della convivenza senza paure e senza timori, dobbiamo solo sapere come muovere i passi giusti.

Introdurre il neonato al cane

Partiamo dallo scenario numero uno: fino ad adesso c’eravamo solo noi due e uno (o più) figli pelosi, ma ecco che arriva anche un nuovo piccolo essere umano! Come facciamo ad introdurre il neonato al cane?

Cani e bambini: l'inizio della convivenza
Cani e bambini: l’inizio della convivenza

Nel corso dei novi mesi di gravidanza abbiamo pensato a tutto nei minimi dettagli. Siamo andati a fare shopping, abbiamo pitturato la cameretta di dolcissimi colori pastello, comprato montagne di pannolini e decine di body. Abbiamo la borsa pronta in macchina perché il parto è imminente. Ma c’è ancora una cosa a cui dobbiamo pensare.

Avete presente quel muso umido che è rimasto premurosamente premuto sul pancione nel corso degli ultimi novi mesi? Lo stesso che un po’ assonnato è corso al bagno con te alle sei di mattina con le nausee o che ha annusato incuriosito e confuso la carrozzina appena montata. Bene. Come la prenderà adesso che, dopo diversi giorni d’assenza, la sua adorata umana tornerà con un cucciolo urlante?

Prima del rientro a casa

Innanzitutto dobbiamo abituare il cane al cambiamento da prima che il neonato arriverà effettivamente a casa. Il trauma sarà sicuramente maggiore se il cane, fino a quel momento, è sempre stato l’unico pensiero della coppia.

Abituiamolo, quindi, al cambiamento, iniziando già diverse settimane prima a montare culla, fasciatoio, carrozzina e quant’altro. In modo che quando arriverà il neonato almeno gli oggetti gli saranno già familiari.

Infine, il cane, si sa, conosce il suo mondo tramite gli odori. Per questa ragione in molti consigliano di far sentire al cane l’odore del neonato prima ancora che questo torni a casa con mamma e papà. Come fare? Mentre mamma e bimbo sono ancora in ospedale, il papà può prendere il primo cambio usato del bambino e portarlo a casa per farlo annusare all’altro figlio, quello peloso.

Ritorno a casa con il neonato: l’inizio della convivenza

Finalmente mamma e bambino tornano a casa. Come sarà l’inizio della convivenza? Si consiglia, prima di tutto, di far fare ai due conoscenza all’aperto, anziché a casa. Così che il cane non vede i suoi spazi bruscamente e improvvisamente occupati.

Cane e neonato
Al cane piacerà questo nuovo piccolo umano?

Una volta fatta conoscenza possiamo rientrare tutti in casa. Ora arriva la parte più delicata. Si sa, tutte le attenzioni di mamma e papà sono per il bambino, ma dobbiamo ricordarci che fino a poco fa era il nostro amico a quattro zampe al centro dell’attenzione.

Non bisogna nel modo più assoluto escludere il cane dalla nostra vita solo perché è arrivato un bambino. Le sue abitudini devono restare tali. Le passeggiate saranno ancora più entusiasmanti ora che oltre al guinzaglio c’è anche la carrozzina!

L’inizio della convivenza: introdurre il cane ai bambini

E se l’inizio della convivenza fosse al contrario. Se il cane ad arrivare in una nuova casa dove ci sono già dei bambini?

Cani e bambini
L’inizio della convivenza tra il cane e i bambini

Ci hanno detto che questo è il cane perfetto per i bambini. Sì, ma attenzione, in realtà non tutti i cani adorano i bambini. Non stiamo dicendo che il cane potrebbe fargli del male, ma solo che, forse, non vorrà passare tutto il tempo a giocare con loro, e dobbiamo rispettare il suo volere.

Inoltre, se un cane non è abituato a frequentare bambini potrebbe volerci un po’ ad abituarlo a questo nuovo tipo di esseri umani. I bambini hanno un tono di voce diverso dagli adulti, una statura diversa e, soprattutto, un odore diverso. Perciò diamo al cane tutto il tempo di cui ha bisogno.

Dobbiamo, dall’altra parte, anche far capire ai bambini che il cane non è un giocattolo e che non devono trattarlo come tale. Che non devono, ad esempio, cavalcarlo come un pony, pettinarlo come una bambola. Che non devono urlargli in faccia o metterli paura in alcun modo.

Pian piano scoprirete che quella tra bambini e cani è la convivenza più bella del mondo. Senza dubbio, un’infanzia con un cane è un’infanzia felice.

 


Dona una condivisione
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
    1
    Share