LEGA DEL CANE - SEZIONE DI CARBONIA

Cani e bambini: come farli convivere in sicurezza

Cani e bambini possono convivere tranquillamente a patto che si rispettino alcune semplici norme di sicurezza. Soprattutto quando molto piccoli, infatti, i bambini tendono a non riconoscere il nostro caro amico a 4 zampe e a trattarlo più come un giocattolo che non come un essere vivente.
Questo, oltre a disturbare l’animale, potrebbe portarlo a reagire in maniera violenta con conseguenze spiacevoli.
Vediamo quindi come fare per evitare tutto questo.

Non lasciarli soli

Anche se spesso lasciare soli cani e bambini sembra un’ottima idea in quanto gli permette di giocare in tutta serenità non è proprio un’azione consigliatissima.
La supervisione di un adulto è fondamentale in quanto gli scenari spiacevoli che si possono verificare sono potenzialmente due. Il primo è che il cane faccia male al bambino magari facendogli le feste o saltandogli addosso. Numerosi studi infatti hanno evidenziato che i cani, una volta presa confidenza con i bambini, si comportano con loro come farebbero con gli adulti non comprendendo che questo potrebbe causare dei danni.
Il secondo scenario è quello al quale si alludeva prima ovvero che i bambini possano trattare in maniera sbagliata i piccoli amici tirandogli la coda o facendogli del male. Questo naturalmente porterebbe a una reazione da parte del cane.
Con la supervisione di una persona adulta si può evitare tutto questo.

Abituarli alla presenza un po’ per volta

Un altro passaggio fondamentale quando si vogliono far convivere cani e bambini in maniera sicura è quella di abituare alla presenza un po’ per volta. Può capitare infatti a volte che il cane scambi il bambino addirittura come una possibile preda in quanto vede in lui delle caratteristiche che istintivamente gli portano la mente a quell’elemento.
Questo tipo di scenario è assolutamente da evitare e anzi il migliore approccio possibile è proprio quello di farli avvicinare un po’ per volta facendo in modo che si abituino l’uno alla presenza dell’altro. Per farlo è bene giocare molto sugli odori e sulle sensazioni facendo comprendere al cane che il bambino è un amico.

Vaccinazioni

Quando si prendono dei nuovi cani a prescindere dal fatto che ci siano bambini o meno in casa è fondamentale eseguire tutte le vaccinazioni del caso per evitare eventuali incidenti di questo genere. Soprattutto quando sono molto piccoli infatti i cani tendono a mordere tutto ciò che li circonda per affinare i denti e svilupparli al meglio.
Proprio per questo potrebbe verificarsi che, giocando, possano ferire i bambini trasmettendo qualche patologia. Soprattutto nei bambini, dove il sistema immunitario non è paragonabile a quello di un adulto, è possibile che questo causi dei problemi anche gravi.
La migliore strategia in questi casi è quella di contattare un veterinario prima ancora di prendere il nuovo cucciolo e di informarsi circa tutte le vaccinazioni necessarie per poterlo tenere in sicurezza senza correre rischi. Una volta eseguite le vaccinazioni del caso sarà poi possibile permettere al proprio bambino di interagire con il cane.
Nel caso in cui questo non fosse possibile è fondamentale isolare il cane fino a quando non saranno stati presi tali provvedimenti.

Vigilanza costante

In ogni caso per essere sicuri che cani e bambini coesistano in maniera pacifica è bene essere sempre vigili. Nello specifico è fondamentale notare tutti quei comportamenti che potrebbero risultare strani da una parte o dall’altra e allontanare i soggetti nel caso in cui si noti aggressività da parte del cane o eccessiva incoscienza da parte del bambino.
Una dose di buon senso può realmente fare la differenza per questo tipo di situazioni.