sabato, Novembre 28LEGA DEL CANE - SEZIONE DI CARBONIA
Shadow

Cane meticcio, perché sceglierlo

Volete prendere un cane e state diventando matti perché non sapete scegliere quale razza è meglio per voi? Oppure pensavate di adottare un cane dal canile, ma non sapete cosa aspettarvi rispetto alle ai vari cani che troverete una volta arrivati lì, perché spesso il canile è pieno di cani anche meticci? In questo articolo scopriremo perché il cane meticcio può essere un vantaggio e quali sono le sue caratteristiche.

Perché un cane meticcio è la scelta giusta

Ogni razza ha la sua peculiarità caratteriale, si dice, ma soprattutto ogni razza ha caratteristiche fisiche specifiche. Ci sono i cani atletici ottimi per i padroni che amano correre, ci sono i cani dalle dimensioni più contenute, ideali per chi vive in appartamento, ci sono poi quelli più indicati per chi caccia o chi va in cerca di tartufi. Ci sono quelli con il pelo rasato, a macchie, quelli col pelo lungo, quelli a pelo raso, ci sono quelli più adatti a chi vive in zone alpine dove spesso va sotto zero.

Ma chi sono invece i meticci, detti anche “bastardini”?

Il cane meticcio è quel cane che difficilmente è possibile capire di che razza fossero i genitori. Non pensiate che quello che assomiglia tantissimo ad un Labrador, ma non ha il pedigree impeccabile, possa essere definito meticcio solo perché il padre è ignoto o di un’altra razza.

Cane meticcio
I cani meticci sono più resistenti e, mediamente, vivono più a lungo

Il vero meticcio ha taglia media o medio-piccola, impossibile definire quali fossero i genitori risalendo a caratteristiche fisiche o caratteriali: il pelo può essere a macchie (non omogenee, non come quelle di un Dalmata per intenderci), o in tinta unita, rigorosamente a pelo corto o medio-corto, più difficile trovare bastardini a pelo lungo. Il muso ricorda quello di un bracco, a volte più o meno allungato, ma mai schiacciato come quello di un carlino, la coda è sempre presente, più o meno folta. Spesso da una cucciolata all’altra della stessa madre, a volte anche all’interno della stessa cucciolata, le caratteristiche fisiche cambiano anche molto.

Per quanto riguarda il carattere di solito è un’incognita, ma quello che si può dire del cane meticcio è che di norma sono molto socievoli. Docili e tranquilli, hanno buoni rapporti con adulti e bambini. Si adattano facilmente ad ogni contesto e anche ai nuovi arrivati: siano essi altri cani, gatti o anche nuovi membri della famiglia.

Il vantaggio della non razza

Ma le note positive dello scegliere un meticcio vanno oltre a fattori estetici o sociali. Spesso infatti gli allevatori di cani di razza, quelli che hanno il pedigree, per intenderci, effettuano incroci tra esemplari con regimi di parentela troppo stretto. Pratica che già di per sé può essere considerata poco ortodossa, ma su questo non ci soffermeremo ora. Questi incroci nati sulla carta, per cercare di fissare alcuni fenotipi familiari possono influire negativamente sulla genetica del singolo esemplare.

cane meticcio
Se non vi piace l’incognita di come sarà il cane da adulto, potete sceglierlo in canile

Questo porta degli svantaggi per quanto riguarda la longevità dell’animale (si sa per esempio che razze come il Dobermann hanno la nomea di vivere solo una decina d’anni, la metà di quello che può vivere un meticcio), ma a volte comporta anche problematiche a livello neurologico.

Il cane meticcio invece a fronte dei suoi ignoti incroci tra cani non in parentela, può vantare una robustezza e longevità sorprendenti. Questi cani sono anche piuttosto svegli, capaci di imparare in fretta. Se a spaventarvi poi è l’incognita sulla dimensione, basta adottare un cane adulto in canile, lì potrete scegliere tra diverse dimensioni e morfologie quello che vi colpisce di più.

1 Condivisioni