lunedì, Novembre 28LEGA DEL CANE - SEZIONE DI CARBONIA
Shadow

Cane e acqua: mare, lago, piscina

Dona una condivisione

Inizia la stagione estiva! Dove andremo quest’anno? Mare, lago, piscina? Ovunque ma sempre con i nostri amici a quattro zampe. Si sa ai cani piace l’acqua. Ma spesso non è così semplice. Non tutti amano l’acqua. E non tutti i padroni sono tranquilli a lasciarli sguazzare indisturbati. Come è davvero il rapporto tra i cani e l’acqua? Ecco alcuni consigli utili per una vacanza acquatica a quatto zampe.

Cane e acqua: il primo incontro

Ovviamente, il primo incontro è sempre il più importante. Può essere esaltante o spaventoso. Cerchiamo di viverlo al meglio.

Cane e acqua
cane in piscina

Non tutti i cani, in realtà, possono nuotare. O meglio, alcune razze sono più portate a nuotare, altre meno e, altre ancora, non sono strutturate per nuotare e quindi avranno bisogno di qualche ausilio per l’acqua alta.

In ogni caso, spesso, i problemi maggiori li hanno i cani di città e d’appartamento. Abituati a tutti i confort dell’ambiente domestico non vedono il mare o il lago come un divertimento. Piuttosto, l’acqua potrebbe ricordargli le visite in toelettatura.

C’è chi si ferma sulla battigia, chi non appena tocca l’acqua o chi scappa appena sente le onde arrivare all’altezza della pancia.

A chi piace l’acqua e a chi no

Dicevamo che ci sono cani più propensi a nuotare e altri no. Ci sono razze che adorano l’acqua e che si tufferanno non appena la vedranno. E altri che preferiranno “tuffarsi” tra le nostre braccia, spaventati.

Ma davvero esistono razze che amano l’acqua e altre no?

Cane e acqua
Non tutti i cani amano nuotare

I Labrador, il Golden Retriever, il Terranova, sono tra le razze che più amano l’acqua. C’è anche il Lagotto Romagnolo che adora l’acqua ed è la razza più utilizzata come cane da salvataggio sulle spiagge italiane.

Certo non è detto che tutti i cani di queste razze amano necessariamente l’acqua. C’è da vedere anche il lato caratteriale e comportamentale. Allo stesso modo non è detto che tutti i cani delle razze che non sopportano l’acqua non entreranno mai in mare, al lago o in piscina per una nuotata.

Queste sono il Bull Dog e il Carlino, ad esempio. Sono due razze dalle zampe corte e il petto ampio, per questo la loro struttura corporea non è di per sé molto adatta al nuoto.

Il cane ha paura dell’acqua

Se vogliamo andare in vacanza in una località balneare e stare tranquilli di non riscontrare questo tipo di problemi con il nostro amico peloso, possiamo fare qualche esercizio prima delle vacanze.

Cane e acqua
Cane e acqua

C’è da fare, però, una premessa: non dovremo insegnare al nostro cane a nuotare, perché il nuoto è un’azione istintiva e innata. Tuttavia, possiamo aiutarlo a non “temere” l’acqua, nel caso ci accorgiamo che il nostro cane ha paura di essa.

Ma perché ha paura? Probabilmente semplicemente perché non l’ha mai vista prima. Il mare soprattutto, può generare un senso di paura, è immenso e le onde possono sembrare qualcosa di “pericoloso”.

Esercizi delle vacanze

Quindi, quali esercizi possiamo fare con il nostro cane per sconfiggere queste paure? Sarebbe bene abituare il cane all’acqua sin da cucciolo. In ogni caso, non dobbiamo forzarlo. Lasciamolo avvicinare all’acqua gradualmente. Teniamolo a pochi metri dall’acqua mentre giochiamo, sul bagnasciuga o a bordo vasca, lasciando che sia lui stesso ad avvicinarsi piano piano mentre giochiamo.

Se vediamo che comincia ad avvicinarsi senza problemi, facciamo qualche passo avanti e facciamogli bagnare le zampe. Al contrario, se ha paura, facciamo anche noi un passo indietro e continuiamo a giocare come se nulla fosse. Senza provare ad avvicinarlo pensando di fargli vedere che non c’è niente di cui aver paura. Deve capirlo da solo.

Se inizia a giocare con le zampe in acqua senza problemi, iniziamo a lanciare qualche gioco galleggiante non troppo lontano dalla riva e vediamo come reagisce. La paura dell’acqua è stata finalmente sconfitta e possiamo goderci a pieno le nostre vacanze?


Dona una condivisione